Categoria: News


Attenzione agli sbiancanti denti “fai da te”

L’allarme è stato lanciato dall’ANDI Associazione Nazionale Dentisti Italiani e riguarda i cosiddetti sbiancati a domicilio, di automedicazione.
L’associazione è stata chiamata “in causa” da Altroconsumo che ha posto tale problematica.

L’ANDI sottolinea come lo sbiancamento dei denti sia un  vero e proprio trattamento da effettuare presso il proprio dentista di fiducia.
Così si esprime il presidente dell’ANDI in merito alla questione : “Lo sbiancamento  è un atto medico e come tale è indispensabile una preliminare valutazione da parte del dentista sulla natura del difetto di colore del dente naturale oggetto del trattamento sbiancante e della propria situazione clinica. Non tutti i difetti di colore dei denti naturali possono essere infatti risolti tramite lo sbiancamento, spesso essendo le discromie dentali dovute a difetti strutturali dello smalto dentale, conseguenti a prolungata assunzione di farmaci in età infantile, a traumi dentali nonché ad ulteriori cause eziologiche. Bisogna poi sempre valutare lo stato di salute delle gengive per determinare la situazione in termini di livello di posizione gengivale e per accertarsi se esistano condizioni infiammatorie. La presenza di tartaro richiede infine una seduta di igiene orale prima del trattamento sbiancante”.

Argomenti correlati



ASL RMF, torna lo screening mammografico

Riparte il “mezzo mobile” della Asl RMF per effettuare lo screening mammografico per le donne che vivono a Civitavecchia, Allumiere, Tolfa, Santa Marinella. Nel giro di due anni saranno coperti tutti i comuni della zona di competenza.
Il cancro della mammella rappresenta la prima causa di morte nel sesso femminile e determina, in Italia, circa 11.000 decessi ogni anno (45-50 nella sola ASL RMF). Un ampio consenso scientifico internazionale attribuisce allo screening mammografico la capacità di determinare, grazie ad una diagnosi precoce,  una consistente riduzione di mortalità per cancro della mammella nelle donne oltre i 50 anni.
Quello che lo screening non può fare è ridurre l’incidenza di malattia  ma può contrastarne gli effetti riducendo la mortalità fino al 30%. Le donne che partecipano regolarmente a programmi di screening del cancro della mammella possono ridurre del 50% il proprio rischio di morte.
Purtroppo, per diversi motivi, una quota notevole di donne non riesce ad accedere a quella indispensabile procedura diagnostica periodica rappresentata dalla mammografia
Di qui la necessità di predisporre un percorso attivo e gratuito da parte della ASL, che preveda l’invito periodico di tutte le donne residenti (e di quelle domiciliate che volessero partecipare spontaneamente)  ed offra non solo la mammografia di screening ma anche tutti gli eventuali approfondimenti diagnostici e gli interventi che si dovessero rendere necessari.
Tutto il percorso è gratuito e oltre a seguire le linee guida nazionali e regionali è monitorato costantemente dalla Agenzia di Sanità Pubblica della Regione Lazio a garanzia di qualità del programma stesso.
Il programma di screening è destinato alle donne sane, che non abbiano cioè segni e/o sintomi, di patologia mammaria (noduli, cisti, dolore, ecc…); per queste ultime è necessaria una valutazione clinica tradizionale.
Popolazione interessata: il programma di screening della ASL RMF coinvolge ogni anno tra le 18.000 e le 20.000 donne di età compresa tra 50 e 69 anni residenti o domiciliate nei 28 Comuni della ASL.   L’obiettivo prioritario è garantire a tutte le donne la possibilità di usufruire di questo servizio con cadenza biennale come previsto dalle linee guida.  Considerando una adesione media del 50-60% si prevede di eseguire tra le 9.000 e le 12.000 mammografie l’anno.
Il test di screening consiste nella mammografia bilaterale in due proiezioni e viene eseguito tramite mammografo digitale installato su mezzo mobile in grado di raggiungere tutti i Comuni dell’Azienda per avvicinare quanto più possibile la prevenzione alle persone.
L’esame di screening non viene eseguito presso strutture cliniche aziendali (presso gli ospedali e/o i poliambulatori), in quanto l’elevato numero di utenti interessati ostacolerebbe le normali attività cliniche che devono invece essere garantite senza ostacoli.

La Brochure della Campagna (formato PDF)



iDentiKit – Le buone pratiche per la salute orale

E’ online, liberamente scaricabile, sul sito del Ministero della Salute tutto il materiale dedicato alle buone pratiche per la salute orale: iDentiKit – Le buone pratiche per la salute orale.
Quanto la prevenzione in questo settore sia importante è ormai appurato da più parti e da più fonti autorevoli.
La carie che molto spesso può essere vista solo effettuando un’ortopanoramica è il nemico numero 1 per i più piccoli.
Campagne formative e informative come quella del Ministero dunque sono certamente le ben venute.
Oltre alle schede didattiche è possibile approfondire le seguenti tematiche:

  • Per i genitori – Le buone pratiche per la salute orale dei vostri bambin
  • Per i ragazzi – Le buone pratiche per la salute orale
  • Per i bambini – Pieghevole da colorare A3
  • Le principali malattie della bocca
  • Conosci la tua bocca, riconosci i tuoi denti?
  • Storia dell’igiene orale
  • Microbiologia del cavo orale, l’origine della carie
  • Copione teatrale “Lo Streptococco Mutans… e i suoi amici”
  • Per i genitori – Il Patto educativo
  • In caso di Inci… dente
  • Sticker


Per il tuo cuore, evento nazionale ANMCO

L’A.N.M.C.O. (Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri), con il patrocinio della Presidenza della Repubblica, ha organizzato la terza edizione dell’iniziativa “Per il tuo cuore”.

L’evento, di portata nazionale, partirà il prossimo 12 febbraio per concludersi poi il 20 dello stesso mese, quest’anno, inoltre, avrà un congruo spazio all’interno dell’edizione Festival di San Remo.

Quasi tutte le regioni italiane parteciperanno a vario titolo e con varie iniziative all’evento Per il tuo cuore, ogni regione infatti ospiterà meeting, congressi e dibattiti aperti al pubblico cui parteciperanno tanti esperti delle malattie cardiocircolatorie oltre che personaggi del mondo dello spettacolo per la raccolta fondi.

Verranno illustrati i risultati delle ultime ricerche in materia di prevenzione e cura delle patologie cardiache e i possibili futuri sviluppi per migliorare ulteriormente cure e tecniche interventistiche.

Per il tuo cuore nel Lazio

Tanti gli eventi e le occasioni di incontro che si terranno nella regione Lazio, in particolare nella città vicina al Centro Diagnostico Sabatino, Roma.

Fra le altre, segnaliamo, la giornata del cuore che si terrà il 12 febbraio, dalle 11 alle 17, presso l’ospedale San Pietro F.b.f. dove è in programma una visita cardiologica con ECG sotto sforzo e successiva valutazione del rischio cardiaco.

Ulteriori informazioni sui programmi delle varie regioni italiane sul sito ufficale dell’A.N.M.C.O.



Online i costi dei servizi e prestazioni del Centro Diagnostico Sabatino

Pubblicate online le tabelle delle tipologie di analisi e prestazioni con relativi costi sia in convenzione che privati.
Dalla sezione Costi dei servizi è possibile scaricare direttamente sul proprio pc la modulistica (in formato PDF) relativa ai costi.

I documenti in formato PDF sono tre e attengono ai costi delle analisi in convenzione, delle radiografie e tomografie in convenzione e alle prestazioni private.



Le analisi del sangue del futuro

In un prossimo futuro, secondo i test realizzati dagli ingegneri dell’Università di Rhode Island, sarà possibile effettuare le analisi del sangue utilizzando un dispositvo in grado di restituire i risultati, praticamente, immediatamente, in circa 30 minuti.

La notizia intitolata URI engineering team invents lab-on-a-chip for fast, inexpensive blood tests è pubblicata al seguente link www.uri.edu/news/releases/?id=5657, sul sito ufficiale dell’Università di Rhode Island.

Il sensore, come si evince dall’immagine ripresa dal sito dell’Università, è già piccolissimo ma, prometto gli scienziati, che il prossimo obiettivo sarà quelli di ridurne, ulteriormente, le dimensioni.


centro-analisi-aperto-domenica-roma

Il Centro Diagnostico Sabatino apre anche la domenica mattina

A partire dal giorno 8 ottobre 2017 il Centro Diagnostico Sabatino è aperto anche la domenica dalle 08.00 alle 12.00. Una …

certificato-medico-sportivo-roma-nord

Medicina dello sport e certificato medico sportivo al Centro Diagnostico Sabatino

Medicina dello sport e certificati medico sportivi. Dal 1° settembre 2017 al Centro Diagnostico Sabatino di Anguillara Sabazia, …

circolari-legge-obbligo-vaccinale

Legge vaccini, dal Ministero della Salute due circolari operative

Sono state pubblicate dal Ministero della Salute il 16 e 14 agosto due circolari operative riguardanti l’attuazione …